sabato 7 gennaio 2012

Pensierini: Arte, marmo, turismo e indotto

Un idea da conservare è quella di annettere all'area espositiva che verrà una (ovvia) boutique in cui vendere esclusivi oggetti di design in marmo che potrebbero essere il risultato di concorsi per giovani designer, di conseguenza creare anche un evento relativo al design, magari biennale intervallato alla "biennale d'architettura". occorre tenere a mente il "Vitra museum". Forse la produzione degli oggetti in design potrebbe essere locale, con aumento ulteriore dell'indotto.

Nessun commento:

Posta un commento